Come ridurre gli sprechi in una mensa che sia rivolta ai dipendenti o a bambini

mensa sprechi alimentariRiduzione degli sprechi

Problema
Quanto ti costa a gestire in modo non efficiente il tuo servizio di ristorazione?
A fine giornata hai fatto la conta degli sprechi? Come è possibile ridurre tali sprechi di materia prima?

Soluzione
Alcune soluzioni ci vengono dati dal metodo che utilizza il motore di ricerche più famoso al mondo: Google.
Google gestisce diverse mense aziendali ecco l’approccio messo in pratica.

  • Acquisti basati su dati: si analizzano le pietanze più vendute nelle mense e si individuano i prodotti di stagione per stabilire la giusta quantità di ingredienti da acquistare. Ciò  consente di eliminare gli sprechi e di garantire una proposta sana e sempre diversa a ogni pasto.
  • Utilizzo di piatti in ceramica e di posate in acciaio: nelle  mense di Google, i dipendenti non sono soliti utilizzare piatti e posate monouso. Se devono mangiare alla propria scrivania, i dipendenti lasciano i piatti da lavare in una delle mini cucine adiacenti agli uffici. Questa pratica riduce sensibilmente l’utilizzo di prodotti usa e getta.
  • Compostaggio e riciclo. Tutte le  sedi sono attrezzate con cestini per il riciclo e il compostaggio indicati chiaramente.  Il 20% dei rifiuti delle mense di Google viene riciclato, mentre il resto viene destinato al compostaggio.
  • Donazione del cibo non consumato. Gli alimenti edibili e integri sono inviati ai ricoveri di quartiere e ai banchi alimentari presenti nella città che ospita gli uffici di Google.

Tutte pratiche che qualsiasi ristoratore può applicare.

Se ti è piaciuto l'articolo trasferisci le conoscenze ai tuoi amici
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

, , ,

No comments yet.

Lascia una risposta