Come produrre elettricità dalle correnti e dalle onde del mare

Problema: Come faccio a produrre energia elettrica 24 ore su 24 ore, 365 giorni su 365 giorni?

Soluzione

La prima cosa che ci viene in mente è il fotovoltaico. Ma come sapete quando non c’è sole non c’è energia.

Passiamo all’energia eolica, Pur essendo una grande tecnologia essa  è instabile in quanto produce energia irregolarmente e il tutto dipende dalla forza del vento. In caso di venti molto forti è d’obbligo arrestarli onde evitare danni. Hanno un impatto ambientale non indifferente.

Quindi il campo di ricerca si sposta in altri ambiti. Il Mare e l’utilizzo del moto ondoso che è circolare. Osservate le onde, l’acqua si alza e si allarga verso la spiaggia. Completata la sua forza l’acqua si ritira. L’evento è ciclico, è sempre presente, di giorno, di notte, 365 giorni e bisestili l’anno.

La ricerca in questo campo ha trovato diverse soluzioni. Ma vi sono notevoli lacune:

  • Bassa efficienza
  • Complessità del design
  • Costose manutenzioni

Questi problemi sono causati da diversi fattori,. In primis perchè non tengono conto della circolarità del moto ondoso, sprecando energia utilizzabile (efficienza). In alcuni casi gli impianti utilizzano onde con determinate frequenze.

Altri utilizzano dei sistemi galleggianti, quindi visibili sulla superficie del mare e devono essere manualmente direzionati a secondo delle correnti e del vento. L’efficientemento è massimo quando siamo in presenza di una frequenza d’onda regolare. Pensate al windsurf e al vento cosa succede se arrivano raffiche. Il surfista deve regolare inclinazione, orientamento della vela, forza delle braccia.

Inoltre utilizzare sistemi galleggianti possono essere pericolosi per surfisti e imbarcazioni di diporto oltre alla vista del mare. Rischi di rottura e di deriva sono possibili in caso di forti venti o trombe d’aria.

Allora quale è la soluzione?

Ci ha pensato Michele Grassi un matematico italiano, laureato a Pisa, classe 1970. La sua idea brevettata ha trovato anche finanziatori.

Un convertitore di energia, dal design innovativo  che utilizza l’energia dalle onde e dalle maree, eliminando le contraddizioni dei sistemi oggi in uso.

I 40South Energy R-type convertitori di energia da onda è un sistema duale, da una parte un sistema  sommerso che è il produttore vero è proprio di energia ed un sistema galleggiante sotto il livello dell’acqua che intercetta il moto ondoso. La distanza dal livello dell’acqua viene controllato automaticamente attraverso un sistema di pesi (le zavorre delle navi)

Questa capacità di operare a diverse profondità rende la macchina commercializzabile in tutte le longitudini e latitudini del mondo, nonché in laghi.

La macchina è scalabile.

Ecco dei video che illustrano il funzionamento. Il promo si riferisce alla macchina che sfrutta il moto ondoso e le maree.

Ecco la seconda macchina: il generatore

 

Per approfondimenti vi rimandiamo al sito http://www.40southenergy.com/

 

Se ti è piaciuto l'articolo trasferisci le conoscenze ai tuoi amici
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

, , , , , , , , , , ,

No comments yet.

Lascia una risposta